L’errore è avere la presunzione di sapere, senza prima sapere, quanto gli altri possano sapere. Sapendo ciò non avremmo la presunzione di sapere, ciò che in realtà non sappiamo.