Me, infinitamente

Perdonatemi per ogni cosa che ho fatto,
per ogni morto che ho lasciato indietro,
per ogni anima che ho corrotto,
per ogni cuore di cui mi sono nutrita.
Mi lascio continuamente scie di distruzione alle spalle.
Sono una persona innocente che affonda, lentamente, il coltello in ogni mente.
Sono una creatura feroce, non mi salvo dalla mia croce.
Esisto solo io, esisto eternamente, non sono nata per essere felice, non sono nata per guarire le vostre ferite, esisto unicamente, per me e me solamente.
Morirete lentamente, come focherelli poco ardenti, morirete costantemente, per mio diletto solamente.
Guarderò le stelle, dame fredde, che qui in esilio mi tengono perpetuamente.
Esisto Infinitamente.