Mezzanotte

Cadono le carte
Si spengono le luci
Un bacio sulle labbra
Sanno del mio whisky
Ci guardiamo negli occhi
Fino a mezzanotte, fino a mezzanotte

Queste parole non hanno più fiato
Questo mio fato, è già scontato
Ogni sorriso, nasconde un salto nel vuoto
Ogni mio passo raccoglie dolore
Sono sola col mio terrore
Terrore di me, di me

Tengo in lontananza ogni possibile speranza
Continua lentamente, questa discesa impenitente
Vorrei saper parlare, parlare di me
Tendo a occultare, parole malate, del male che c’è
Veleni e assassini, sempre nei miei casini, 
non posso più urlare, urlare fino a mezzanotte, a mezzanotte

Queste parole non hanno più fiato,
Questo mio fato, è già scontato
Ogni sorriso, nasconde un salto nel vuoto
Ogni mio passo raccoglie dolore
Sono sola col mio terrore
Terrore di me, di me 

Non ho voglia di imparare, questa stupida lezione
Sono troppo, troppo stufa, delle solite persone
Poter dimenticare, ogni secondo del passato
Voglio assaporare un attimo di libertà
Prima di tornare schiava per una breve eternità