Parole di morte

Voglio precipitare il mondo nel disordine, far sì che il diavolo esca da me, e infetti ogni cosa, voglio togliere il respiro a ogni neonato nella culla, vedere ogni vita che sparisce nel vuoto, dagli occhi dei bastardi che vivono senza meriti.
Sono il male più puro, voglio solo dilaniare i cuori delle persone, mentre guardo le loro vite cadere a pezzi, annidarmi nella mente delle persone e farle impazzire.
Sarò la voce nella testa degli psicopatici, il terrore di ogni persona debole, sarò tutto ciò che merita il mondo, un abisso di morte, un’espressione del dolore.
Questa notte, fa che il diavolo esca da me, e inghiotta la felicità, voglio vedere il sangue scorrere dalla testa delle persone, godere dei loro lamenti, mentre lasciano questo mondo, voglio nutrirmi della loro disperazione.
Sono stata corrotta nell’anima, nella mia missione, quando il diavolo mi ha sedotta e mi ha resa schiava, dipendente dalla miseria, e ora mi possono nutrire solo di lei.
Voglio spazzare via il mondo con un soffio di fiato, urlare finché non si senta più nessuno, solo la mia crudeltà, voglio la morte su ognuno di voi.
Voglio essere la distruzione totale, esplodere e portarmi dietro ogni cosa, mentre sprofondo nel nero più denso, dando fuoco all’universo, sto ancora gridando, voglio solo fare del male, voglio solo annientare e far sì che ci sia solo un eterno silenzio, che perduri sulle ossa di tutti questi morti.